Articolo da LaVoceDelNordest

 

San Martino di Castrozza (Trento) – Taglio ufficiale del nastro sabato 14 dicembre, dopo i primi giorni di ‘rodaggio’, per la nuova seggiovia Cigolera, sull’Alpe Tognola.

L’impianto serve l’omonima pista, una delle più tecniche ed apprezzate delle Dolomiti, molto frequentata dagli sci club e omologata FISI per la specialità Slalom. Un tracciato scelto per gli allenamenti del Demo Team Italia, prima di esibirsi a Ushuaia in Argentina nel 2015.

Il nuovo impianto

Con 6 posti e soli 3 minuti per percorrere circa 1.100 m di lunghezza e
oltre 280 di dislivello, la seggiovia vanta una capacità oraria di 2.000 persone. Per realizzarla sono stati stanziati quasi 5 milioni di euro. L’intervento si inserisce all’interno di un percorso strutturato che la ski area ha intrapreso negli ultimi 4 anni, con oltre 25 milioni di euro di investimenti, che hanno già permesso di realizzare la Colbricon Express nel 2018, telecabina decaposto sul versante Ces. Il nuovo impianto è stato presentato nei giorni scorsi anche nello stand del Trentino ad Artigiano in Fiera a Milano.

“Un punto di partenza”

“Questo non è un punto di arrivo, per la località, ma di partenza – sottolinea Valeria Ghezzi, AD di Funivie e Seggiovie San Martino e presidente nazionale ANEF – l’obiettivo è quello di ammodernare definitivamente i versanti Cima Tognola e Valcigolera del Carosello delle Malghe, da sempre apprezzati per le divertenti piste rosse che mettono alla prova gli appassionati di sci alpino, ma anche per alcuni dei più noti percorsi di freeride nei boschetti della Tognola e della Valcigolera. Quando pubblico e privato fanno sistema – continua Ghezzi – si ottengono questi grandi risultati. È quanto sta accadendo negli ultimi anni, dal 2015, a San Martino di Castrozza, passo Rolle e Primiero, con l’importante sostegno provinciale e di Trentino Sviluppo. L’efficacia di questi investimenti appare notevole ed evidente se guardiamo alle performance turistiche, in termini di giornate di sci e di presenze alberghiere. Questo trend che ci incoraggia a proseguire: mentre si inaugura la seggiovia Cigolera, presso gli uffici provinciali di Trento è in corso l’iter autorizzativo del progetto di collegamento tra San Martino e Passo Rolle, che la valle persegue da tantissimi anni”.