Nel 2016 sono stati effettuati alcuni interventi di miglioramento delle piste dell’Alpe Tognola, tra cui l’allargamento della pista Rododendro al fine di renderla più fruibile agli sciatori meno esperti. Andiamo a vedere come si presenta oggi questa zona, e a distanza di due anni dai lavori osserviamo come si sta comportando il suolo: come già detto negli articoli precedenti, il rinverdimento sull’Alpe Tognola è un processo che richiede tempo, condizionato dalle tecniche ecocompatibili che vengono impiegate, tra cui:

  • lo scotico del terreno superficiale;
  • l’assenza di concime chimico e/o semente di tipo commerciale;
  • utilizzo di fieno o erba provenienti dal territorio stesso, se disponibile.

È possibile notare un progressivo rinverdimento dell’area e un graduale ripristino della natura, situazione che possiamo notare anche nella zona interessata dai lavori di ampliamento del bacino di accumulo.

Tognola è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache